Cardinale di Santa Romana Chiesa del titolo di S. Maria Odigitria dei Siciliani

 

Nato a Villafranca Sicula (AG) il 23 settembre del 1918,  trascorse buona parte della sua adolescenza a Zafferana Etnea, luogo di origine dei suoi genitori, maturandovi la propria vocazione.

 Ordinato Presbitero della Chiesa di Catania il 12 aprile del 1941 a Roma; nominato Nunzio Apostolico in Indonesia ed eletto Arcivescovo titolare di Mileto il 7 dicembre 1965; consacrato Vescovo a Roma il 16 gennaio 1966; nominato Arcivescovo di Palermo il 17 ottobre 1970, vi fece solenne ingresso il 6 dicembre del 1970. Creato Cardinale nel Concistoro del 5 marzo 1973. Arcivescovo emerito dal 4 aprile 1996.

Fu il primo alto ministro della Chiesa a riconoscere esplicitamente l'esistenza della criminalità organizzata, e fece scalpore pronunciando durante l'omelia al funerale di Carlo Alberto Dalla Chiesa la frase riportata da Tito Livio "dum Romae consulitur, Saguntum expugnatur" ("mentre a Roma si discute, Sagunto viene espugnata"), duro atto d'accusa contro lo Stato nella stagione degli omicidi eccellenti.
È deceduto domenica 10 dicembre 2006.
I funerali sono stati celebrati nella Cattedrale di Palermo martedì 12 dicembre 2006, presieduti dal Cardinale Angelo Sodano, Segretario di Stato emerito, Inviato del Santo Padre.